Istruzione. Personale ATA, Gissi (Cisl Scuola): "Sono i grandi dimenticati della legge 107, e' ora di dare le giuste risposte alle loro attese"

Roma, 19 febbraio 2016. Sono affollatissime le assemblee che oggi in tutta Italia vedono riunito il personale amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola. "Sono i grandi dimenticati dalla legge 107, - sottolinea Lena Gissi, segretaria generale Cisl Scuola ricordando come "anche questa sottovalutazione dell’importanza di figure essenziali per il buon andamento del servizio di istruzione" riveli "i gravi limiti di una norma in tante parti iniqua e sbagliata". "Il settore ATA sopporta da tempo le conseguenze di interventi che ne hanno sempre più aggravato le condizioni di lavoro, mentre continua a esserne negato il giusto riconoscimento: organici insufficienti, risorse contrattuali sottratte, percorsi di valorizzazione professionale bloccati fanno da sfondo a una condizione lavorativa che sconta quotidianamente anche i pesanti limiti di funzionalità e organizzazione del sistema. Anche per loro, come per docenti e dirigenti, passione per il proprio lavoro e grande senso di responsabilità sono le risorse fondamentali su cui la scuola può far conto ogni giorno per poter rendere efficacemente il suo servizio al paese. È ora che si diano giuste risposte alle loro attese, a partire da un rinnovo del contratto che consenta di poter riconoscere adeguatamente l’importanza del lavoro che svolgono".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.