Metalmeccanici. Bentivogli (Fim Cisl): "Fca conferma impegni. Positivo il calo della cassa integrazione passata dal 40% al 12%"

Roma, 16 marzo 2016 . Si è da poco concluso l’incontro con l’ad FCA Sergio Marchionne presso Lingotto di Torino. Durante l’incontro l’ad ci ha confermato gli investimenti e nuovi modelli previsti dal piano industriale 2014 –2018. Positivo il calo della cassa integrazione che dal 40% del 2013 è passata al 12% di quest’anno con incremento occupazionale nel 2015 di 3000 assunzioni stabili. Comunicati altre 200 persone che verranno impiegate in costruzioni sperimentali di Mirafiori per fare versione speciali del Ducato, e altre 200 su Verrone e Termoli perché aumenteranno le produzioni sui motori. Su Alfa Romeo degli 8 modelli previsti per il 2018 a fronte di 5 miliardi di investimenti, confermati due modelli per il 2016 con Stelvio e Giulia. Per gli altri modelli vengono confermati in un arco temporale entro 2020. Gli obiettivi della piena occupazione entro il 2018 sono confermati. Sullo stabilimento di Pomigliano è confermato che parteciperà al progetto Alfa Romeo, insieme a Cassino e Mirafiori. Su Maserati è centrato l’obiettivo del piano industriale che prevedeva la messa in produzione del Suv Levante a Mirafiori, sarà coinvolta anch'essa nel progetto Alfa per la fascia alta. Per lo stabilimento modenese confermate le attuali produzioni e l'impegno in questa fase di ridurre l'impatto della flessione temporanea sui volumi.

Ufficio Stampa Fim Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.