Povertà: Furlan: "La solitudine è uno dei problemi più seri della società italiana"

16 giugno 2015- "La Cisl è un motore di cultura sociale che ha sempre offerto al paese un modello di società fondata sulla partecipazione delle persone e sulla solidarietà". Lo ha detto il Segretario Generale della Cisl, Annamaria Furlan, all'Expo di Milano nel corso dell'Assemblea Nazionale dell'Anteas. "La crisi di questi ultimi sette anni ha lasciato sempre più sole le persone più deboli mettendo in crisi la famiglia, nonostante l'impegno quotidiano del sindacato per difendere i posti di lavoro. La solitudine è uno dei problemi più seri della società italiana, una solitudine che può degenerare nell'egoismo, nella disaffezione dalla politica come si è visto, nella chiusura nei confronti dell'interesse generale e di una visione solidale, come la necessaria accoglienza dei profughi o il sostegno alla povertà ed ai più bisognosi di assistenza e di cura". Furlan ha invece esaltato il ruolo del volontariato ed in particolare il modello intergenerazionale dell'Anteas "che cerca di rappresentare i bisogni e le aspettative degli anziani ma anche dei giovani sulla base dei valori fondativi della Cisl". Ufficio Stampa Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.