Voucher. Sbarra (Fai Cisl): "Bene tracciabilità per scongiurare gli abusi"

Roma, 22 marzo 2016 - Il fenomeno dell'uso eccessivo dei voucher nel mercato del lavoro riguarda anche il settore agricolo. La Fai Cisl ha chiesto al Governo di intervenire per regolamentarne l'utilizzo. Secondo Luigi Sbarra, Commissario Nazionale della Federazione agroalimentare della Cisl "la tracciabilità è un passo nella giusta direzione, che se ben implementato potrebbe segnare davvero una discontinuità nella gestione di uno strumento oggi abusato come è oggi il voucher per il lavoro agricolo. Certo, per il momento siamo davanti ad un annuncio. Vigileremo e incalzeremo l'esecutivo affinché alle parole seguano atti coerenti e conseguenti". Luigi Sbarra, Commissario nazionale della Fai-Cisl, commenta così l'annuncio da parte ministero del Lavoro di prossime misure atte a rendere tracciabile l'utilizzo dei voucher, evitando così usi impropri e illegali. In particolare la Fai Csil chiede al Governo "di accelerare su questa strada, recependo le istanze avanzate dal Sindacato". (vedi come)

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.