Almaviva. Furlan e Fistel Cisl: "Situazione sempre più grave"

25 marzo 2016 - “Il Governo deve scendere in campo per trovare insieme all’azienda, al sindacato ed alle regioni una soluzione alla vicenda Almaviva, dove migliaia di lavoratori e lavoratrici rischiano di perdere il proprio posto di lavoro, precipitando nel baratro della disoccupazione”. Lo dichiarano in una nota congiunta la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan ed il Segretario Generale della Fistel Cisl, VitoVitale sulla vicenda Almaviva. “Il clima sta diventando ogni giorno di più preoccupante ed incandescente nei tre siti di Roma, Napoli e Palermo dove i lavoratori chiedono giustamente un impegno chiaro del Governo, delle istituzioni locali e soprattutto delle aziende committenti per evitare i licenziamenti, la delocalizzazione e la chiusura dei call center. La Cisl è già impegnata fortemente in tutti i siti per salvare i posti di lavoro, garantire la continuità produttiva e regolamentare questo settore dove spesso non vengono rispettati i contratti e la dignità del lavoro. Ma occorre che in questa vertenza così delicata tutti dimostrino un alto senso di responsabilità, accelerando l’apertura di un tavolo nazionale di confronto per trovare una soluzione che dia garanzie sul futuro di questo comparto produttivo e di tante famiglie italiane”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.