Pensioni. Fnp Cisl: "Il 19 maggio scenderemo in piazza per aprire formalmente una vertenza con il Governo"

Roma, 7 aprile 2016. Equiparazione della no tax area tra pensionati e lavoratori, estensione del bonus di 80 euro mensili alle pensioni più basse, separazione della spesa previdenziale da quella assistenziale, nessun nuovo intervento sulla reversibilità: sono solo alcune delle richieste che i pensionati italiani faranno al Governo il prossimo 19 maggio con la manifestazione a Roma indetta unitariamente da Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uil pensionati. ''Con la manifestazione - ha spiegato il leader Fnp-Cisl, Gigi Bonfanti in una conferenza stampa - apriamo la vertenza dei pensionati nei confronti di Governo e Parlamento''. Bonfanti ricorda che i pensionati italiani pagano in media imposte molto più alte di quelle degli altri paesi Ue e sono stati comunque ulteriormente tartassati negli anni di crisi. I sindacati chiedono inoltre la tutela del potere d'acquisto delle pensioni, il recupero del danno prodotto dal blocco della rivalutazione 2012-2013 per le pensioni superiori a tre volte il minimo e la modifica della legge Fornero.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.