Enasarco. Agenti e rappresentanti di commercio alle urne fino al 14 aprile per il suffragio universale dell'assemblea dei delegati

Roma, 13 aprile 2016 - Gli oltre 270mila agenti e rappresentanti di commercio italiani sono chiamati alle urne per il primo suffragio universale dell’Assemblea dei delegati in seno alla Fondazione Enasarco. C’è tempo fino alle ore 18.00 di domani 14 aprile per esprimere via telematica la preferenza. La Fisascat Cisl aderisce all’ampia coalizione “Insieme per Enasarco” con la lista “Agenti per Enasarco” insieme alle principali organizzazioni di categoria di agenti e promotori Fnaarc, Usarci, Fiarc, Anasf e con la partecipazione delle associazioni datoriali Confindustria, Confcommercio, Confesercenti e Confcooperative. Accessibilità, efficienza e una gestione della Fondazione Enasarco adeguata ai bisogni della categoria degli Agenti e dei Rappresentanti di Commercio, soprattutto in termini previdenziali ed assistenziali, attraverso nuovi investimenti sull’economia reale.~ E’ questo il fulcro del programma di “Insieme per Enasarco” che rilancia anche sull’assistenza sanitaria, la formazione professionale e i nuovi servizi dedicati alla categoria. Prioritarie per l’ampia coalizione anche le attività istituzionali della Fondazione Enasarco e la riorganizzazione degli uffici a livello nazionale, l’utilizzo di tecnologie e di personale adeguatamente formato. «Votare è fondamentale e le elezioni rappresentano una straordinaria occasione di democrazia per realizzare appieno la partecipazione alle scelte strategiche della Fondazione Enasarco, obiettivo che in questi ultimi anni la Fisascat Cisl ha fortemente perseguito attraverso la rivisitazione dello Statuto che ha consentito di dare una nuova voce in capitolo e centralità alla categoria degli agenti e dei rappresentanti di commercio» ha dichiarato il segretario generale della categoria sindacale Pierangelo Raineri. «E' importante anche rimarcare che attraverso la coalizione “Insieme per Enasarco” si siano riunite due liste, quella degli agenti e dei rappresentati di commercio e quella delle imprese, con un unico scopo fondamentale: garantire la crescita di tutta la categoria e il rilancio delle attività della Fondazione» ha proseguito Raineri. «Welfare, previdenza, assistenza e garanzie per la copertura pensionistica sono al primo posto degli obiettivi che abbiamo condiviso» ha concluso il sindacalista. Ufficio Stampa Fisascat Cisl Nazionale

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.