Lavoro. Petteni: "Quarto mese di calo Cig, strumento importante da riequilibrare con allungamento Naspi e politiche attive"

Roma, 18 giugno 2015 - "Il quarto mese consecutivo di riduzione delle ore autorizzate di cassa integrazione, non accompagnato, per ora, da un aumento delle domande delle indennità di disoccupazione, che anzi calano dell'11%, fa ben sperare. Il calo di quasi il 30% in un anno è, infatti, significativo per valutare gli andamenti del sistema produttivo, benché sia presto per cantare vittoria e per non temere contraccolpi". Gigi Petteni, Segretario confederale Cisl commenta i dati diffusi oggi dall'Inps sulle ore di cassa integrazione.
"E' importante sottolineare come ad influire sul dato complessivo non sia solo il calo, oramai costante e dovuto ai fermi amministrativi, della cassa in deroga - sottolinea Petteni - infatti si riducono anche la cassa ordinaria, del 9% e soprattutto la cassa straordinaria, del 30%. A fronte di questi dati, sottolineiamo il ruolo importante che la cassa integrazione ha avuto in questi anni di crisi, impedendo che la terribile crisi produttiva sfociasse in grave crisi sociale".
"Per questo motivo chiediamo al Governo, in questa fase di discussione sul decreto di riordino degli ammortizzatori sociali - conclude il Segretario confederale Cisl - di confermare l'allargamento delle tutele alle piccole aziende e di tenere fermo il bilanciamento tra le durate complessive della cassa integrazione, le durate della Naspi da portare definitivamente a 24 mesi, e l'avvio delle politiche attive di riqualificazione e ricollocazione".

Ufficio Stampa Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.