1° Maggio. Ventura (Cisl): "La rinascita del nostro paese non può che partire dal lavoro"

conf stampa primomaggio 2016Roma, 27 aprile 2016. "La rinascita del nostro paese di cui noi tutti abbiamo un gran bisogno non può che partire dal lavoro". Lo dichiara la Segretaria Organizzativa della Cisl, Giovanna Ventura, in occasione della conferenza stampa di presentazione del Concerto del Primo Maggio a Piazza San Giovanni a Roma. “Noi non possiamo più permetterci di avere tanti giovani disoccupati, soprattutto al Sud, così come è giusto che chi ha contribuito fortemente attraverso il proprio operato allo sviluppo del paese possa andare in pensione con assegni dignitosi e non in età troppo avanzata. La presenza di centinaia di migliaia di giovani, assieme a tante lavoratrici ed a tanti lavoratori in piazza San Giovanni a Roma- ha ricordato Ventura- ci permette di coniugare fortemente il tema dei comizi che i Segretari generali di Cgil Cisl Uil terranno a Genova con la kermesse capitolina. Piazza San Giovanni dà il segno tangibile dell'universalità del linguaggio musicale che si fonde con un tema così importante ed oggi particolarmente delicato come quello del lavoro. Il linguaggio della musica che unisce tutte le generazioni può aiutare a valorizzare il lavoro. Per dare più valore al lavoro bisogna sviluppare nel nostro Paese nuove attività, dedicare risorse alla ricerca e alla innovazione, prendere il valore del lavoro come priorità assoluta e concentrare lì investimenti e risorse. Bisogna dare sistematicità agli interventi che si fanno. Il tema vero è come riorganizziamo il sistema del lavoro nella pubblica amministrazione ed anche come creiamo un mercato più attrattivo per le imprese. Bisogna spostare l'attenzione dagli spot a un progetto che metta in evidenza il valore del lavoro nel pubblico impiego e nel privato".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.