Pensioni. Feneal, Filca, Fillea: “Cambiare subito la Legge, è impensabile che si lavori fino a 70 anni nei cantieri, nelle fabbriche, nelle cave”

Roma, 13 maggio 2106. Le segreterie nazionali di FENEAL FILCA FILLEA aderiscono alla manifestazione nazionale dei sindacati unitari dei pensionati per la Riforma del Sistema pensionistico. La solidarietà fra generazioni è alla base di ogni efficace sistema previdenziale nel quale la tutela del diritto dei pensionati ad una pensione adeguata si coniuga con quello dei lavoratori in attività e dei giovani a vedersi garantito un futuro previdenziale socialmente sostenibile. L'attuale sistema previdenziale è ingiusto e va quindi cambiato radicalmente, anche perché rallenta l’accesso alla pensione e irrigidisce il mercato del lavoro. I lavoratori delle costruzioni, inoltre, sono quelli più esposti agli effetti perversi di una Legge che li obbliga a restare in cantiere, nelle fabbriche e nelle cave fino alle soglie dei settanta anni con effetti drammatici in termini di salute e sicurezza, come dimostra il dramma dei morti sul lavoro, che sta avendo una brusca impennata. Feneal Filca Fillea si sono da tempo mobilitate per rivendicare una riforma che riconosca la diversa gravosità dei lavori e conseguentemente l'uscita anticipata senza penalizzazioni, come richiesto dalla piattaforma unitaria di Cgil Cisl Uil. Le proposte ipotizzate in questi giorni non vanno in questa direzione, ed è ora che si passi dalle dichiarazioni alla effettiva costituzione di un vero tavolo di confronto con le parti sociali. Per questo il 19 maggio i lavoratori delle costruzioni saranno al fianco dei pensionati per sostenere la loro battaglia come un ulteriore passo della mobilitazione unitaria per cambiare l'attuale sistema previdenziale in direzione degli obiettivi definiti nella piattaforma.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.