Porti. Fit Cisl: "Dal Ministro Delrio senso pratico e documentato sui problemi dello scalo partenopeo"

19 Maggio 2016 - "Bene la presenza del Ministro Delrio al comitato portuale di Napoli. Non abbiamo assistito alla solita passerella politica ma si è percepito invece un senso pratico e documentato dei problemi dello scalo partenopeo", con queste parole Ugo Milone, Coordinatore nazionale della FIT-Cisl per i porti, commenta la visita odierna del Ministro dei Trasporti al porto di Napoli. "La presenza del Ministro - prosegue Milone - ha riportato in comitato portuale quelle istituzioni che da troppo tempo latitavano e che, per effetto della riforma della governance dei porti, a breve ancora di più dovranno essere presenti e assumersi la responsabilità all'interno dei nuovi comitati di gestione. L'approvazione del bilancio consuntivo permetterà l'utilizzo di 30 mln di avanzo finanziario per avviare le gare del "troppo atteso " dragaggio, in attesa che la regione formalizzi la disponibilità dei fondi UE 2014-2020 per il grande progetto porto di Napoli. Tutto ciò può farci guardare al futuro con più serenità, ma non risolve i problemi del presente partendo dai più imminenti, come la scadenza degli ammortizzatori sociali mettendo a rischio 100 posti di lavoro del personale Conateco/Soteco. In questa fase l'Autorita portuale avrà l'obbligo morale nel fare qualsiasi sforzo affinché si trovino soluzioni che diano risposte alle imprese e indirettamente ai lavoratori". "Chiediamo - conclude il Coordinatore- al sig. Ministro di accompagnarci in questo percorso avvalendosi del supporto esperto dei suoi consulenti per trovare soluzioni che ci permettano di arrivare alla realizzazione delle opere con un porto che abbia ancora i suoi traffici ma soprattutto i propri lavoratori". Ufficio Stampa FIT-CISL

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.