Equitalia. First Cisl: se Renzi pensa di eliminarla il conflitto sarà inevitabile

Roma, 19 maggio 2016. “Ancora una volta, il Governo dimostra l’incapacità di affrontare seriamente problemi complessi, coinvolgendo i soggetti interessati”, è il commento di Giulio Romani, segretario generale First Cisl, alle parole del Presidente del Consiglio dei Ministri, apparse ieri sui “social”, secondo il quale Equitalia non arriverebbe al 2018. “Ci sorprende - continua Romani – che l’Esecutivo, con le elezioni amministrative alle porte, si lasci andare ad affermazione che screditano una categoria di lavoratori che, nonostante il contesto sempre più ostile, continua ad assolvere il proprio dovere, mettendo anche a rischio l’incolumità personale”. “Se le parole di Renzi - conclude Romani - sottintendono l’esistenza di un progetto di rivisitazione dell’attività di Equitalia, riteniamo che debba essere oggetto di confronto, per consentire a ciascuno di apportare il proprio contributo. In caso contrario, non sarebbe accettabile un’ipotesi di eliminazione della società, che comporterebbe conseguenze per i lavoratori, dando avvio a inevitabili conflitti dannosi per l’intero Paese.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.