Lavoro. Petteni (Cisl): "Dati altalenanti in attesa di una ripresa del Pil"

Roma, 30 giugno 2015- "I dati altalenanti sugli occupati sono l'esito di un quadro di incertezza: il Jobs Act e gli incentivi del Governo all'occupazione in parte intensificano gli effetti della lieve ripresa che pero', appunto, è ancora troppo lieve per generare effetti stabili sul mercato del lavoro". Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Gigi Petteni. "Non si pu certo chiedere ad una riforma delle norme sul lavoro di avere, di per sé, esiti significativi sullo stock di occupati. Essa potr, positivamente, soprattutto bonificare il mercato spostando l'equilibrio da lavoro precario a lavoro a tempo indeterminato. Per creare nuova occupazione serve altro: bisogna che il Governo sappia sfruttare al massimo i fattori che attualmente sembrano porre le condizioni per una ripresa, compreso il grande evento di Expo e che la politica europea divenga pi favorevole alla crescita. Solo in questo contesto le norme sul lavoro potranno dispiegare i loro effetti anche in termini quantitativi e creare le condizioni per far tornare la voglia di investire nel nostro Paese".
Ufficio Stampa Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.