Donne. Furlan: "Sara poteva essere nostra figlia. Basta. La violenza contro le donne va fermata"

30 maggio 2016- “Sara, la ragazza uccisa brutalmente a Roma, poteva essere nostra figlia. La violenza contro le donne va fermata. Basta!”. E’ quanto scrive sul suo profilo twitter la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, colpita ed addolorata dalla vicenda di Sara Di Pietrantonio la studentessa romana di 22 anni bruciata viva a Roma.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.