Latte. Sbarra (Fai Cisl): etichetta su origine importante passo verso tutela lavoro qualità

Roma, 31 maggio 2016. "Un passo importante, che valorizza produzione e lavoro di qualità, e richiama l'urgenza di pervenire a livello europeo a una normativa comune su tracciabilità ed etichettatura delle materie prime nei prodotti agroalimentari". Luigi Sbarra, Segretario generale della Fai Cisl, commenta così l'annuncio odierno del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, circa il decreto interministeriale che introdurrà l'etichettatura obbligatoria sull'origine del Latte e dei prodotti derivati. "Una misura attesa da tempo, in grado di tutelare maggiormente l'alto standard delle nostre produzioni e, di conseguenza, la qualità del lavoro nelle filiere. Ora la sfida sta nell'estendere questa impostazione anche ad altri prodotti e, soprattutto, nel proiettarla su una dimensione europea, così da alzare anche argini efficaci alla svalutazione del lavoro e al dumping sociale nei prossimi trattati di libero scambio. Dobbiamo puntare a norme condivise di tracciabilità e riconoscibilità, che colpiscano l'Italian sounding e diano giusta visibilità alla nostra eccellenza fuori dall'Italia. La Fai Cisl sostiene convintamente questa importante battaglia per la difesa della qualità e della dignità del lavoro”, conclude Sbarra.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.