Blutec Termini Imerese. Fim Cisl: lavoratori senza pagamento Cassa da due mesi. Incomprensibile l’atteggiamento del Ministero del Lavoro

Roma, 1 giugno 2016. “E’ veramente incomprensibile e sempre più inaccettabile il comportamento del Ministero del Lavoro che nonostante un piano di reindustrializzazione in corso, con tanto di finanziamenti anche da parte di Invitalia e l’inserimento di 40 lavoratori nelle prime attività produttive, il Ministro non proceda all’autorizzazione del pagamento della cassa integrazione, così come promesso nell’ultimo incontro al Ministero dello Sviluppo economico alla presenza del vice ministro Teresa Bellanova - dichiara il Segretario nazionale della Fim Cisl, Ferdinando Uliano - Siamo a conoscenza che l’azienda ha fornito tutta la documentazione necessaria ma nonostante ciò, le autorizzazioni al pagamento non si sono concretizzate. Forse il direttore del Ministero Lavoro – continua Uliano - non si rende conto cosa significa lasciare senza pagamento della Cassa, per vari mesi, non è la prima volta che capita nel corso di questa vertenza, decine di lavoratori e insieme a loro, le loro famiglie senza questa fonte, spesso unica, di reddito. Oggi i lavoratori di Blutec – conclude il Segretario nazionale della Fim Cisl - si sono riuniti in assemblea fuori i cancelli dell’azienda insieme ai rappresentanti di Fim, Fiom e Uilm e hanno deciso di attuare una manifestazione davanti alla Prefettura di Palermo nella giornata di venerdì 3 giugno”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.