Lavoro. Bernava: ok da Cdm a modifica norme per persone con disabilità è un passo importante

Roma, 10 giugno 2016. "La nota del Consiglio dei Ministri di oggi non fa altro che procedere nella direzione di rendere pienamente attuative le modifiche in favore dell'occupazione dei lavoratori con disabilità indicate dalla Cisl e dagli altri membri dell'Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità, già accolte favorevolmente dai testi del Jobs Act ed è di sicuro un passo importante". Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Maurizio Bernava, commentando il via libera del Consiglio dei Ministri ad alcune modifiche alla 'disciplina sul diritto al lavoro delle persone con disabilità'. "Il decreto legislativo 151 del 2015 in tema di disabilità- continua Bernava- è infatti uno dei pochi aspetti importanti del Jobs Act che ha tenuto conto dei nostri indirizzi ed è intervenuto per operare quella "manutenzione straordinaria" necessaria alla legge n.68/99 sul diritto al lavoro delle persone con disabilità, a partire dall'attivazione di strumenti e sostegno alle imprese per "collocare la persona disabile giusta al posto giusto" e dall'eliminazione di alcuni escamotages che consentivano di eludere gli obblighi. Sembra inoltre dalla nota diramata dal Consiglio dei Ministri che si operi un intervento per far sì che le sanzioni inflitte alle imprese che vengono trovate inadempienti dai servizi ispettivi non siano, nei fatti, inferiori ai contributi che le imprese in regola versano a fronte di un esonero. Se fosse confermato dal testo, sarebbe chiaramente un ulteriore importante tassello nella direzione da noi indicata".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.