Meridiana. Fiorentino (Fit-Cisl): la proposta di Qatar Airways ignora le regole e i diritti dei lavoratori

Roma, 24 giugno 2016. “Assolutamente negativa”, con queste parole Emiliano Fiorentino, Segretario nazionale della Fit-Cisl, commenta la proposta avanzata da Qatar Airways per la compagnia aerea Meridiana. “Questa proposta ci è stata presentata stanotte tramite il Governo – spiega Fiorentino – e ci riporta indietro di due mesi di trattativa. Il numero degli esuberi, circa 450, resta invariato e sul fronte contrattuale è stata avanzata una piattaforma spregiudicata che rappresenta un attacco al contratto collettivo nazionale e quindi alle regole comuni del settore del trasporto aereo italiano, che faticosamente sono state condivise nel 2014. La proposta avanzata riguarda un contratto collettivo aziendale impostato su un abbattimento di circa il 30% del costo del lavoro rispetto al ccnl, una vigenza contrattuale quinquennale contro quella triennale prevista e tempi e orario di lavoro che non rispettano la normativa europea (Flight Time Limitations). Da tempo spieghiamo che all’interno del ccnl sono già previsti gli strumenti per poter gestire flessibilità e produttività sia per le situazioni delle aziende in crisi che per quelle in fase di start up, quindi ci rimane inspiegabile la loro posizione”. Conclude il Segretario nazionale: “Questo, più che volontà di investire e creare sviluppo nel nostro Paese, sembra essere un tentativo maldestro di ricavare profitti in barba a regole e diritti dei lavoratori”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.