Terziario. Vertenza Mediamarket c'è l'accordo. Soddisfazione della Fisascat Cisl

Roma, 27 giugno 2016. I sindacati di categoria Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uiltucs hanno raggiunto con la direzione aziendale di Mediamarket l’accordo sulla proroga del contratto di solidarietà in scadenza il prossimo 30 giugno. La riduzione media dell’orario di lavoro del 17% coinvolgerà per ulteriori 10 mesi fino al 30 aprile 2017 il personale dipendente di 27 punti vendita in Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Umbria e Sardegna. La verifica sull’andamento del contratto di solidarietà avverrà a livello nazionale; il monitoraggio sull’applicazione avverrà a livello di singolo punto vendita.L’accordo siglato nelle scorse settimane contempla il criterio della non opposizione alla mobilità, l’esodo volontario incentivato fino a 14 mensilità lorde oltre agli incentivi sui trasferimenti volontari nei negozi in apertura - ad Arese, Brindisi, Foggia, Potenza e Verona - e sulla conversione dei rapporti di lavoro da full time a part time. Positivo il commento della Fisascat. «Finora l’utilizzo degli strumenti concordati ha consentito una riduzione di un terzo degli esuberi annunciati da Mediamarket» ha dichiarato la funzionaria sindacale della Fisascat Elena Maria Vanelli. «Il nostro auspicio è che, in un’ottica di rilancio del gruppo, si possano individuare strategie finanziarie e commerciali finalizzate alla ripresa aziendale sino a raggiungere la salvaguardia occupazionale dell’intero organico» ha concluso la funzionaria Fisascat. I sindacati hanno anche fornito la disponibilità a contrattare sui sistemi di salario variabile legati alle performance di vendita, mirati alla piena realizzazione del processo di rilancio aziendale ed alla partecipazione dei lavoratori alla vita di impresa.

Vai al sito della Fisascat Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.