Ccnl Consorzi di bonifica. Colonna (Fai Cisl): lavoratori in sciopero per il rinnovo. Troppi i “no” della controparte

Roma, 28 giugno 2016. "I lavoratori dei Consorzi di bonifica delle regioni Basilicata, Calabria, Campania e Puglia oggi hanno incrociato le braccia e scioperato per rivendicare il diritto a rinnovo del contratto nazionale. Troppi i no preconcetti della controparte su elementi cardine, salariali e normativi, della piattaforma unitaria sindacale". Lo afferma Fabrizio Colonna, Segretario Nazionale della fai Cisl con delega alle politiche di settore. "Non possiamo accettare la richiesta di forte riduzione delle agibilità - aggiunge Colonna -, come pure il defilarsi di Snebi di fronte alla necessità di tutelare maggiormente i lavoratori a tempo determinato. Gli spazi negoziali conquistati negli anni su delicate materie su cui è intervenuto il Jobs Act non vanno ridotti. Le proposte del sindacato sono coerenti, responsabili, sostenibili. Questo stallo non conviene a nessuno e reca danno non solo ai lavoratori , ma anche ai tanti soggetti che beneficiano dei servizi erogati dai Consorzi, a cominciare dalle imprese agricole. La mobilitazione continuerà con altre giornate di sciopero interregionale programmate il 30 giugno per i territori del Nord e il 5 luglio per quelli del Centro e delle Isole. A queste seguirà il blocco degli straordinari dal 26 luglio al 3 agosto e lo sciopero nazionale il 28 luglio. Noi siamo pronti a tornare al tavolo della trattativa in ogni momento e con grande senso di responsabilità, ma servono segnali significativi di apertura su temi che riteniamo essenziali", conclude Colonna.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.