Strage Instanbul. Furlan:"Comunità internazionale reagisca unita per fermare questa lunga scia di sangue"

29 giugno 2016- "Siamo vicini nel nostro cordoglio alla popolazione della Turchia, a tutte le famiglie che hanno perduto i propri cari nel terribile attentato all' aeroporto di Istanbul, oltre ad esprimere la nostra solidarietà ai lavoratori ed al sindacato turco". Lo sottolinea la Segretaria Generale della Cisl Annamaria Furlan. "Non ci sono parole sufficienti per condannare questo ennesimo atto di follia omicida. Ancora una volta il terrorismo colpisce a freddo cittadini inermi con una ferocia ed una violenza inaudita, per innescare un clima di paura e di scoramento in tutto il mondo. Tutta la comunità internazionale, oltre a condannare questo ennesimo attentato alla convivenza pacifica, deve favorire le condizioni per una risposta unitaria contro la minaccia terroristica, superando i nazionalismi e le barriere culturali con una comune azione di prevenzione per fermare questa lunga scia di sangue ed evitare che la follia omicida continui a seminare morte e terrore in ogni parte del mondo".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.