Giustizia. Cisl-Fp: “Più investimenti in formazione, produttività, strutture e strumenti di lavoro”

Roma, 30 giugno 2016 – “Mille assunzioni non bastano per rimettere in sesto il sistema giustizia e accelerare davvero i tempi dei processi". Il commento della Cisl Fp circa le indiscrezioni di stampa relative alle assunzioni che il governo si appresterebbe ad approvare al Ministero della Giustizia. "Servono più investimenti in formazione, produttività, strutture e strumenti di lavoro”. “Serve un piano vero di rilancio che colmi tutte le 9mila carenze di organico della Giustizia e investimenti che consentano la velocizzazione del lavoro negli uffici. La priorità, non sono le norme, non sono gli aggiustamenti alle procedure processuali, ma la mancanza di personale amministrativo”. (continua su www.fp.cisl.it)

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.