Alitalia. Fit Cisl: "Confermato lo sciopero. Le scelte unilaterali non portano da nessuna parte"

Roma 4 luglio 2016. “Quanto comunicato dall’Amministratore delegato e dal suo staff è ingeneroso nei confronti dei piloti e degli assistenti di volo di Alitalia e non rispecchia la verità”, con queste parole Emiliano Fiorentino, Segretario nazionale della Fit-Cisl, conferma lo sciopero del personale navigante del gruppo Alitalia previsto per domani. “Sottolineo – prosegue Fiorentino – che il personale ha sempre dimostrato grande responsabilità e professionalità anche nei momenti più difficili. Anche le parole spese nei confronti delle organizzazioni sindacali non sono ciò che avremmo voluto ascoltare da un capo azienda, che dovrebbe sapere cosa ha fatto il sindacato confederale per salvare questa compagnia, prima con il fallimento del 2008 e poi nel luglio 2014 proprio per favorire l’ingresso di Etihad”. “Oggi stiamo parlando di altro – sottolinea il Segretario nazionale – ovvero di un attacco ai diritti dei lavoratori, che faticosamente abbiamo sempre difeso negli anni. Per questo domani piloti e assistenti di volo del gruppo Alitalia aderiranno compatti alle prime quattro ore di sciopero, cosa che non accadeva da qualche anno, dichiarate unitariamente da Filt, Fit, Uilt e UglTA”. Spiega Antonio Piras, Segretario generale della Fit-Cisl: “Noi auspichiamo che la protesta possa far comprendere a tutti, nessuno escluso, che le scelte unilaterali non portano da nessuna parte. Cosa diversa è mantenere un confronto costante con le organizzazioni sindacali, specialmente su temi che impattano sulla vita quotidiana dei lavoratori”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.