Sisma. Fns Cisl: "Governo valorizzi lavoro dei Vigili del Fuoco anche attraverso stanziamento risorse"

Roma, 12 settembre 2016- "I Vigili del Fuoco intervenuti da tutto il Paese nel terremoto dell’Italia centrale hanno avuto grandi apprezzamenti dai cittadini, come sistematicamente accade in ogni calamità naturale e dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi che anche oggi ha riconosciuto la passione, l’umanità e la professionalità degli operatori presenti nell’area emergenziale. Conveniamo che il cuore lo debbono mettere i soccorritori e che il Governo debba provvedere a dare i mezzi necessari ma siamo convinti che occorra anche valorizzare quanto si fa, non svilire l’impegno estremo che si dedica a questo lavoro inestimabile ed insostituibile a favore di coloro che richiedono aiuto". Lo dichiara in una nota il Segretario Generale della Federazione Nazionale della Sicurezza della Cisl, Pompeo Mannone, commentando le parole di oggi del Premier sull' operato dei Vigili del Fuoco. "Ecco perchè chiediamo un provvedimento 'ad hoc' che dia risposte concrete alle esigenze retributive e previdenziali del personale che, purtroppo, si sente 'figlio di un Dio minore' nei confronti di altri operatori della sicurezza. "Rispondere a questa esigenza non solo è doveroso e giusto- continua Mannone- ma di sicuro darebbe lustro all’attività di Governo e sarebbe anche in sintonia con il comune sentire dei cittadini che vedrebbero risorse pubbliche dedicate a persone e lavori che rappresentano alcune delle parti positive del Paese da poter prendere come esempio". "Ci aspettiamo che il Governo nelle prossime settimane nell’ambito del decreto legge sull’emergenza terremoto dia le risposte attese da tutto il personale"- conclude Mannone.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.