Pil. Furlan: "Crescita troppo debole, servono unità di intenti, investimenti su infrastrutture, innovazione, ricerca, welfare"

Roma, 13 Settembre 2016 - "Il tema della crescita deve essere la priorità". Commenta così la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan le parole sul Pil del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, sottollineando che il tema va affrontato "con grande, grande determinazione". "Fortunatamente non siamo sotto lo zero,  ma la crescita - osserva - è ancora troppo, troppo, troppo debole. Abbiamo invece bisogno di mettere la quinta marcia per uscire dalla crisi da Palermo a Trento passando per Roma", con "investimenti sui punti nodali come infrastrutture, innovazione, ricerca, ed ovviamente anche il sociale" ma "serve una unità di intenti" conclude.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.