Ccnl metalmeccanici. Fim, Fiom, Uilm: “Il 28 settembre riparte la trattativa. E' un primo risultato della mobilitazione e della tenuta unitaria”

b_180_160_16777215_00_images_primo_piano_fabbr.gifRoma, 15 settembre 2016. “Mercoledì 28 settembre riparte la trattativa per il Contratto nazionale dei metalmeccanici dell'industria e dell'installazione d'impianti, che era bloccata da diversi mesi. Federmeccanica, ha inviato la convocazione anticipandoci che intende avanzare nuove proposte. E' un primo positivo risultato delle lotte realizzate in questi mesi dalle lavoratrici e dai lavoratori metalmeccanici e della tenuta unitaria di Fim, Fiom, Uilm, fermo restando la necessità di valutare il merito delle nuove proposte che saranno ufficialmente presentate al tavolo negoziale”. Dichiarano in un comunicato unitariamente le segreterie nazionali dei sindacati metalmeccanici di Fim, Fiom e Uilm. “Per quanto ci riguarda, ci presenteremo al tavolo con la volontà di realizzare una vera trattativa in grado di produrre, in tempi rapidi, un'intesa capace di qualificare il CCNL ed estendere la contrattazione aziendale migliorando le condizioni di vita e di lavoro dei metalmeccanici - proseguono - facendo ripartire gli investimenti e rilanciando la competitività e l'occupazione delle imprese e del settore metalmeccanico”. Concludendo le tre segreterie affermano che “In attesa di conoscere le nuove proposte di Federmeccanica, rimane confermato lo sciopero degli straordinari e delle flessibilità per tutto il mese di settembre. Alla luce di quanto emergerà nella trattativa del 28, valuteremo tutte le iniziative di mobilitazione e di rapporto con le lavoratrici e i lavoratori da mettere in campo per ottenere un nuovo contratto nazionale”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.