Incidente Piacenza. Furlan e Piras (Fit Cisl): "La morte dell'operaio egiziano un fatto molto grave che indigna tutto il sindacato"

15 settembre 2016- "La morte dell'operaio travolto ed ucciso da un tir durante un presidio sindacale a Piacenza e' un fatto molto grave che indigna tutto il sindacato ed il mondo del lavoro". Lo dichiarano in una nota congiunta la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan ed il Segretario Generale della Fit Cisl, Nico Piras. "La Cisl e la categoria della Fit Cisl sono vicini alla famiglia dell'operaio che ha perso la vita stanotte mentre manifestava liberamente per difendere i propri diritti . Vogliamo esprimere altresi' la piena solidarieta' ed il sostegno della Cisl a tutti i lavoratori della Seam, oltre a ribadire una dura condanna per quanto e' accaduto. La magistratura e le autorita' giudiziarie devono subito fare piena luce su questa vicenda terribile ed incresciosa che riporta alla luce i problemi spinosi e le condizioni di precarieta' del lavoro nel settore della logistica dove spesso non vengono rispettate le norme fondamentali di tutela del lavoratore e della sua sicurezza".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.