Maserati. Uliano (Fim Cisl): prosegue la produzione a Modena con restyling GT e Cabrio

Roma, 27 settembre 2016. “Nell'incontro avuto oggi nella sede modenese di Maserati con i vertici di FCA l’azienda ha risposto positivamente alla nostra richiesta, alla luce dei buoni risultati delle vendite, di continuare la produzione dei due modelli Maserati GT e Cabrio oltre il 31 dicembre 2016, confermando che non sarà interrotta la produzione di Maserati nello stabilimento di Modena. Nel dettaglio, si procederà ad un restyling delle produzioni Maserati GT e Gran Cabrio; per consentire gli investimenti necessari per le produzioni del restyling dei due modelli Maserati, si dovrà effettuare una fermata produttiva per il periodo gennaio-marzo 2016.” Rende noto il segretario nazionale della Fim Cisl, Ferdinando Uliano. “Al fine di ridurre l'impatto occupazionale in attesa della nuova mission produttiva continueranno i distacchi dei circa 41 lavoratori in Ferrari fino alla fine 2016, con probabile prosecuzione anche per il 2017. Quanto emerso dalla riunione odierna è una soluzione che come Fim Cisl auspicavamo, riteniamo positiva la scelta di investire per proseguire la produzione dei due modelli Maserati Modena fino al 2018, anche se sappiamo che non è risolutiva. Il nostro obiettivo ora è entro 2018 quello d'individuare negli appuntamenti con Ad Marchionne un nuovo modello Maserati specifico da produrre nel sito modenese.” Conclude così la sua dichiarazione il segretario Uliano della Fim nazionale.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.