Ddl Caporalato. Sbarra (Fai Cisl): "Bene Renzi, sull'urgenza di approvare la legge senza esitazioni"

Roma, 29 settembre 2016 - "Apprezzabili e pienamente condivisibili le parole del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che da Firenze ha richiamato l'urgenza di approvare senza esitazioni la legge contro il caporalato. Al governo e alla Camera chiediamo di mettere in campo tutte le risorse per individuare un percorso accelerato e preferenziale che renda possibile l'approvazione definitiva e senza modifiche del provvedimento già nelle prossime settimane". Lo afferma in una nota Luigi Sbarra, Segretario Generale della Fai Cisl, commentando le dichiarazioni odierne del premier. "Cambiare solo una virgola - ricorda il leader della Fai Cisl - significherebbe costringere il ddl a tornare al Senato, con ulteriori perdite di tempo. Dice bene il Presidente Renzi: la legge va invece approvata subito, e si pone come priorità assoluta e nazionale di fronte a una legislazione sociale che non dà ancora risposte adeguate al riguardo". "Questa - sottolinea ancora il sindacalista - da oltre un anno, è la battaglia della Fai Cisl e dei sindacati di categoria, la cui proposta unitaria ha riempito i contenuti del ddl e il cui pressing non si fermerà fino al disco verde decisivo. E' su questo terreno che continueremo a muoverci, nei prossimi giorni, per esercitare le pressioni necessarie ad ottenere subito una legge che può davvero determinare una svolta, a partire già dalle prossime da stagioni raccolta", conclude Sbarra.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.