Contratto: Metalmeccanici di Fim e Uilm approvano piattaforma CCNL 2016/2018

Roma, 16 luglio 2015 - La piattaforma si colloca nel dibattito sulla riforma del modello contrattuale assumendo la necessità di una innovazione: conferma del livello nazionale come soglia di tutela minima dei salari per tutto il settore e come riferimento per le normative e specializzazione del secondo livello (aziendale e territoriale) destinato a distribuire premi legati alla crescita della produttività nella direzione della partecipazione dei lavoratori,
nuove forme di welfare aziendale, formazione professionale, politiche del lavoro con richiesta di stabilizzazione dei contratti precari.

La piattaforma affronta, quindi, concretamente i temi del rafforzamento e della estensione della partecipazione e della consultazione dei lavoratori, del rafforzamento nell'ambito del welfare nazionale del fondo di previdenza e di quello sanitario, della formazione professionale come diritto soggettivo con un pacchetto di ore dedicato, del rafforzamento e del rilancio dell'apprendistato, del salario con una richiesta di 105 euro mensili per il 5° livello e di diritti soggettivi e di tutela anche alla luce delle recenti riforme del jobs act.
Prevede, inoltre, la costituzione di un fondo bilaterale finalizzato al sostegno al reddito anche in vista del cosiddetto ponte generazionale c la possibilità negli ultimi anni di lavoro di utilizzare il part time in cambio di assunzioni.

Uffici Stampa Fim Cisl e Uilm Uil

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.