Istruzione. Gissi: (Cisl Scuola): "Discutiamo di zero sei valutando opportunità e rischi"

Roma, 20 ottobre 2016"Riaffermare senza ambiguità che quella dell'infanzia è e deve continuare a essere vera scuola, il primo segmento del sistema di istruzione, fattore decisivo per promuovere esiti di successo formativo dei nostri studenti". Così Maddalena Gissi mette in chiaro uno degli obiettivi con cui la Cisl Scuola va al confronto sul progetto di percorso formativo integrato da zero a sei anni previsto dalla legge 107 e di cui si parlerà nel convegno nazionale organizzato dalla Cisl Scuola sabato 22 ottobre a Bologna.

"Affronteremo il tema nei suoi risvolti di natura pedagogica con Giancarlo Cerini - continua la Gissi - mentre sul piano politico abbiamo voluto che a confrontarsi con noi fosse Francesca Puglisi, per il ruolo che ricopre nel partito di maggioranza e per l'impegno che da sempre dedica al tema zero sei. Un tema al quale guardiamo con attenzione ma anche con qualche preoccupazione". Altro tema che sicuramente entrerà nella discussione è quello della videosorveglianza, su cui la Camera proprio ieri si è espressa favorevolmente. "Non c'è alcuna volontà di tollerare e meno che meno coprire comportamenti inqualificabili, ma quella delle telecamere non ci sembra una soluzione del tutto sensata ed efficace. Lo abbiamo già detto e lo ribadiamo, confortati da pareri analoghi che provengono da autorevoli esperti di psicologia e di relazione educativa".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.