Carceri. Mannone (Fns Cisl): “Bene Renzi su sovraffollamento. Necessario assumere decisioni organiche volte a superarla. Valorizzare il personale”

Roma, 28 ottobre 2016- “Concordiamo con le affermazioni del Presidente Renzi quando dice che il carcere dovrebbe assolvere alle funzioni che la Costituzione gli affida e quindi essere un luogo finalizzato al recupero sociale del detenuto”. Lo dichiara Pompeo Mannone, Segretario Generale della Federazione della Sicurezza della Cisl che raggruppa i settori dei Vigili del fuoco, della Polizia Penitenziaria e del Corpo forestale dello Stato. “Il tema necessita di essere affrontato a tutto tondo- continua Mannone- il sistema carcerario, infatti, deve essere ripensato in termini strutturali e non episodici, ha costi altissimi e non ha alcuna efficacia dato l’alto tasso di recidiva di coloro che hanno commesso reati. La funzione carceraria è dunque sostanzialmente o per la gran parte passiva e contribuisce così a determinare più insicurezza nel Paese”. “Occorre un progetto organico ed una rivisitazione dell’intero sistema penale, determinando tempi ragionevoli dei processi penali nonchè certezza della pena ed investendo sulle risorse umane, formando il personale, coprendo le carenze degli organici ai vari livelli e valorizzando il lavoro della Polizia penitenziaria che opera in condizioni proibitive” conclude Mannone.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.