Trasporto aereo. Fit-Cisl revoca gli scioperi del 7 novembre a supporto delle zone terremotate

Roma, 4 novembre - “La Fit-Cisl, in seguito alla delibera del 27 ottobre scorso emessa dalla Commissione di Garanzia, revoca lo sciopero del 7 novembre per favorire tutti gli interventi necessari a garantire sostegno alle popolazioni delle zone terremotate”, lo annuncia il Segretario nazionale Emiliano Fiorentino. “Ricordiamo che lo sciopero indetto nel trasporto aereo per il giorno 7 novembre nei confronti dei vettori stranieri che operano in Italia come Ryanair, Volotea e Vueling - prosegue Emiliano Fiorentino - riguarda la sicurezza degli equipaggi a bordo degli aeromobili. Verificare che tutte le norme vigenti in materia di salute e sicurezza, orario di lavoro, tutele sociali e salario siano rispettate, oltre ad essere il nostro lavoro, è anche e soprattutto un nostro preciso obbligo, in un mercato estremamente complicato come quello del trasporto aereo dove il cosiddetto ‘dumping sociale’ sta minando sempre più la sicurezza degli equipaggi e dei passeggeri”. Conclude il Segretario nazionale: “Questo nostro atto di responsabilità dimostra ancora una volta, qualora fosse necessario, che da parte nostra c’è totale disponibilità al confronto e al dialogo. L’auspicio rimane quello di aprire quanto prima un tavolo con l’intervento dei Ministeri preposti”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.