Manovra. Furlan: "Positiva la proposta di decontribuzione totale nel 2017 per le aziende che assumono giovani al Sud"

GiovaniRoma, 17 novembre 2016. "Il Paese fino ad oggi è andato a due velocità, quindi incentivare l'assunzione di giovani al Sud, dove il tasso di disoccupazione giovanile è spaventoso, è assolutamente positivo". Così la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, commenta la decontribuzione per le assunzioni al Sud, parlando a margine di un convegno sul nuovo codice degli appalti.
"Credo che il problema che abbiamo per uscire dalla crisi -aggiunge Furlan- sia che tutto il Paese debba uscire dalla crisi. Queste due velocità del Paese non ci consentono di superare in termini positivi la crisi. Occorre incentivare l'assunzione di giovani al Sud e pur essendo positiva la decontribuzione non basta per creare lavoro. Bisogna lavorare su crescita e sviluppo e cambiare il fiscal compact". Ha poi ribadito il giudizio positivo sulla linea adottata dal governo in sede europea. "Fa benissimo quando dice che il patto va rivisto. Il fiscal compact rappresenta un freno a mano alla crescita e allo sviluppo dell'Europa e dei singoli paesi europei", ha affermato Furlan sottolineando che "non è possibile questo contenzioso su pochi decimali su questioni come le spese per il sisma e i migranti".

LEGGI ANCHE

Sud: Farina: "Bene decontribuzione ma va prolungata fino al 2018"

Manovra economica. Cisl: "Finanziaria di notevole portata, da migliorare attraverso il confronto con le parti sociali"

Manovra economica. Furlan: "Crescita, sviluppo, welfare, rinnovo contratti pubblici, i capisaldi che fanno cambiare marcia al paese"

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.