Terziario. Fisascat e Filcams: sciopero contro la procedura di mobilità alla Mazal Global Solutions

Roma, 23 novembre 2016. Incroceranno le braccia per l’intero turno del prossimo 28 novembre gli addetti della Mazal Global Solutions in amministrazione straordinaria, la società di riscossione tributi per oltre 400 comuni italiani. La protesta, indetta dai sindacati di categoria Fisascat Cisl e Filcams Cgil, contro la procedura di licenziamento collettivo avviata per 126 dipendenti. Una vertenza aggravata dal mancato pagamento delle retribuzioni e dall’accesso negato alla cassa integrazione in deroga a livello nazionale. Domani si svolgerà intanto l’incontro - sollecitato dalle due segreterie nazionali - al ministero dello Sviluppo Economico, garante dell’amministrazione straordinaria, finalizzato ad individuare una soluzione alternativa ai licenziamenti che contempli l’eventuale cessione delle attività e la prosecuzione dei rapporti di lavoro.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.