Ikea Italia, stop alla trattativa. Nuova ondata di scioperi, ma il confronto resta aperto

Roma, 30 luglio 2015 - La situazione è senz'altro complessa e probabilmente inedita, ma ormai la vertenza IKEA ha assunto un carattere del tutto originale. Ieri, durante il nuovo incontro di trattativa, le parti hanno formalizzato la sospensione della trattativa, registrando da ambo le parti il permanere di distanze ancora ingestibili. Inevitabile la proclamazione di un nuovo pacchetto di ore di sciopero, ben 24, da gestire a livello locale, con iniziative che verranno decise di volta in volta. Nel frattempo le assemblee dei lavoratori discuteranno sul merito delle proposte, L'azienda ha anche annunciato che a settembre saranno effettivi gli effetti della disdetta unilaterale del contratto integrativo, avvenuta in maggio.
Le Organizzazioni sindacali sottolineano di non volersi sottrarre al confronto di merito, rigettano le accuse di indisponibilità alla trattativa che líazienda ha formalizzato al tavolo e lavoreranno per proposte alternative che consentano líindividuazione di strade condivise. I lavoratori, dal canto loro, hanno già manifestato con le iniziative diffuse sul territorio la loro forte contrarietà a ipotesi di taglio lineare delle retribuzioni: per loro sarà uníestate di mobilitazione, a difesa del loro contratto.

Ufficio stampa Fisascat Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.