Esodati. Petriccioli: "Governo non ignori mobilitazione: subito risposte risposte su salvaguardie esodati e opzione donna"

Roma, 15 settembre 2015- “La mobilitazione di oggi ha l’obiettivo di chiedere al Governo di operare affinché in tempi brevi possa essere approvata la settima salvaguardia e si arrivi ad una soluzione strutturale e definitiva per gli esodati e l'opzione donna è questi temi non vanno confusi con quello più generale del ripristino della flessibilità nell’accesso al pensionamento per il quale ci aspettiamo che Governo avvii in termini rapidi un confronto per trovare già con la prossima legge di stabilità le risorse necessarie”. Lo ha dichiarato il Segretario confederale della Cisl, Maurizio Petriccioli, durante il presidio organizzato da Cgil, Cisl e Uil davanti al Ministero dell’economia per chiedere l’approvazione della settima salvaguardia per gli esodati. “Nell’immediato e prima ancora della presentazione della legge di stabilità occorre sbloccare l’approvazione della settima salvaguardia per gli esodati e prorogare l’opzione donna che, seppure penalizzante, può fornire una risposta ai problemi di molte lavoratrici o di chi ha perso il lavoro e non è più riuscita a ritrovarlo. E' arrivato il tempo dei fatti e il Governo non può più rinviare le risposte", ha concluso Maurizio Petriccioli.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.