Federmeccanica. Bentivogli: "Il contratto va rinnovato in tempi brevi, la vera sfida la produttività"

Roma, 16 settembre 2015. Il Segretario generale della Fim Cisl Marco Bentivogli intervistato da Paola Bonanni su Radio1 Rai commenta così l’incontro che si è tenuto quest’oggi con Federmeccanica: “si sono persi oltre 252 mila posti di lavoro nel settore metalmeccanico, ma allo stesso tempo, proprio in questa fase una parte importante del settore industriale sta ripartendo”. “Oggi si è parlato dei numeri dei posti di lavoro persi, ma non si racconta mai quanti ne sono stati salvati grazie alla contrattazione difensiva che siamo riusciti a mettere in campo in gran parte dei settori industriali italiani”, facendo rifermento agli importanti accordi che in questi anni hanno permesso di tutelare centinaia di posti di lavoro, in tante aziende e salvaguardare importanti settori industriali come la siderurgia e l’elettrodomestico.
Per questo dice il leader della Fim : “il contratto va rinnovato in tempi brevi, noi a inizio di ottobre presenteremo la piattaforma, ci auguriamo – sottolinea- ci sia responsabilità”.
Sulla proposta di Federmeccanica che pensa a un rinnovo contrattuale in cui ci sia un contratto nazionale di garanzia da legare alla contrattazione aziendale redistribuendo la ricchezza dove viene prodotta – Bentivogli, risponde: “è l’unico modo, noi pensiamo che la produttività vada redistribuita nel territorio e nell’azienda, questa – dice – deve diventare la vera sfida, la contrattazione di secondo livello deve essere concentrata sulla produttività, non ci sono alternative”.

Ufficio Stampa Fim Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.