Colosseo: Furlan (Cisl): "Sbagliato prendere in ostaggio i turisti ma occorre aprire un confronto prima di pensare a nuove leggi su servizi pubblici"

18 settembre 2015- "Lo abbiamo detto e lo ripetiamo: è sbagliato prendere in ostaggio i turisti come è accaduto oggi a Roma a causa di una assemblea sindacale, tra l'altro regolarmente autorizzata. Ma questo problema non si risolve con un decreto legge sui servizi pubblici o sollevando polveroni mediatici contro il sindacato e contro i lavoratori. Occorre invece mettersi intorno ad un tavolo, aprendo un confronto serio per trovare una soluzione equilibrata che salvaguardi i diritti sindacali dei lavoratori sanciti dalla Costituzione e quelli dei cittadini e degli utenti dei beni culturali, in un paese come l'Italia che ha un grande patrimonio archeologico ed architettonico. Il Ministro Franceschini che è una persona avveduta, faccia una verifica se la sua Dirigenza è in linea con la nostra disponibilità al confronto, anche alla luce del fatto che l'assemblea sindacale di oggi a Roma era stata autorizzata dalla stessa Dirigenza". Lo sottolinea il Segretario Generale della Cisl, Annamaria Furlan in una nota. Ufficio Stampa Cisl -

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.