Volkswagen. Fim Cisl: "Siamo preoccupati per ripercussioni su componentistica e investiment".

Roma, 24 settembre 2015. Sulla bufera che sta travolgendo il gigante tedesco dell'auto Volkswagen, c'è preoccupazione anche in Italia.
Il Segretario Generale della Fim Cisl Marco Bentivogli, oggi impegnato all'Università Federico II di Napoli, proprio su un Convegno che ha come tema i nuovi sistemi organizzativi e produttivi nell'auto, in particolare nel gruppo FCA dal titolo: " Le Persone e la Fabbrica" su cui la Fim Cisl ha realizzato una ricerca insieme al Politecnico di Milano e di Torino, interviene sulle pagine di Qn quotidiano sul caso Volkswagen: "Siamo preoccupati - dice - per possibili ripercussioni sulla componentistica che negli anni della crisi e delle riduzioni di commesse verso Fiat è rimasto in piedi grazie alle case tedesche." " Gli scossoni subiti in borsa dai titoli dell'auto - sottolinea il leader della Fim - speriamo non si trasferiscano all'economia reale creando disorientamento tra consumatori e quindi frenando la ripresa del mercato dell'auto che sta trascinando tutta l'economia italiana. Ma anche gli investimenti nel settore".  Ufficio Stampa Fim Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.