Istat. Petteni: "Dato disoccupazione ancora troppo alto"

Roma, 30 settembre 2015 - "Il dato della disoccupazione in Italia (11,9%) è ancora troppo alto e rende necessario riproporre con la prossima legge di Stabilità interventi in termini di agevolazioni fiscali e contributive per aiutare l'ingresso nel mondo del lavoro, favorendo la staffetta intergenerazionale nonché misure di consolidamento di una vera e propria ripresa economica". Lo sostiene in una nota il Segretario Confederale Cisl Gigi Petteni, commentando i dati Istat di oggi.

"Dopo la crescita di giugno (+0,1%) e di luglio (+0,3%), ad agosto 2015 il dato degli occupati cresce ancora dello 0,3% (+69 mila). Il tasso di occupazione sale al 56,5%. Crescono dunque gli occupati e diminuiscono tanto i disoccupati quanto gli inattivi. Questi dati - sottolinea - sono evidenti segnali dell'avvio di una ripresa economica nonché dei provvedimenti del jobs act, ma sono ancora da consolidare".
"Sempre più necessaria una piena consapevolezza nostra e delle controparti - conclude Petteni - affinché si affronti insieme la sfida del rilancio di una contrattazione di qualità che serva a valorizzare il lavoro, migliorandone i salari e a rendere più competitive le nostre aziende attraendo investimenti".
Ufficio Stampa Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.