Alcoa. Bentivogli (Fim Cisl): "Dare certezze e tempi rapidi per cessione a Glencore"

Roma, 28 maggio 2015 - Una delegazione di lavoratori Alcoa ormai in presidio da più di un anno, accampati giorno e notte fuori dai cancelli dello stabilimento ex-Alcoa incontreranno oggi il Premier Renzi per ribadire ancora una volta la strategicità dell'Alcoa, unico stabilimento di alluminio presente in Italia.
"E' necessario un forte impegno Presidente del Consiglio presso la Commissione Europea - sottolinea il Segretario Generale Fim Cisl Marco Bentivogli - per avere una parola definitiva sulla legittimità degli strumenti introdotti dal suo governo per il riequilibro delle tariffe energetiche in maniera tale da passare immediatamente alla fase due della trattativa. Il tempo stringe e noi non ne abbiamo". Gli stessi strumenti sono utilizzati ordinariamente dagli altri paesi europei a partire dalla Spagna, ci auguriamo che la Commissione dia una rapida e positiva risposta.
Il Sulcis è una delle aree più povere e con più altro tasso di disoccupazione del Paese, serve un impegno concreto, in queste ore in cui sembra concludersi positivamente la vicenda Eurallumina, è opportuno portare a compimento la cessione dello smelter ex-Alcoa a Glencore e riprendere la produzione di alluminio nel nostro paese, che non ne produce più neanche un grammo da quasi tre anni".

Ufficio Stampa Fim Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.