Alitalia, Fit-Cisl: "Azienda riassume 310 dipendenti"

Roma, 4 giugno - Si è concluso in tarda notte l'incontro tra Alitalia e le organizzazioni sindacali Filt-Cgil; Fit-Cisl; UilTrasporti e Ugl Trasporto Aereo e dopo una lunga trattativa si è raggiunto un accordo che vede l'assunzione a tempo indeterminato di 310 persone, di cui circa 200 recuperati dalla mobilità e il restante dal bacino dei tempi determinati.
"Questo è il primo passo importante fatto dalla nuova Alitalia in termini di occupazione, il primo segno tangibile verso la ripartenza di un'azienda che in tanti ci aspettavamo e speravamo", così commenta Emiliano Fiorentino, Coordinatore nazionale della Fit-Cisl per il Trasporto aereo.
"Il percorso che abbiamo davanti è ancora lungo - prosegue Fiorentino - , ma possiamo iniziare a guardare il brutto momento passato alla fine dello scorso anno con altri occhi. Probabilmente il prezzo pagato non è stato l'ennesimo sacrificio a vuoto dei lavoratori ma le fondamenta su cui ripartire".
Conclude il Coordinatore nazionale: "Ora ci aspettiamo che le altre aziende, che a luglio 2014 direttamente o indirettamente hanno preso un impegno in termini di occupazione davanti al Governo e alle istituzioni, onorino quanto sottoscritto".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.