Legge Stabilità. Furlan: "Il Governo deve fare di più per il Sud. Subito la presentazione del Masterplan per sbloccare gli investimenti"

Roma, 3 novembre 2015- "Il Governo ed il Parlamento hanno l'occasione per dimostrare nei fatti e non solo con gli annunci, la necessaria ed urgente attenzione che meritano le aree deboli del Mezzogiorno per favorire la crescita complessiva del Paese". Lo sottolinea la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan. "Lo abbiamo detto da tempo: se non si riduce il divario Nord-Sud non ci sarà uno sviluppo equilibrato ed una crescita stabile e duratura del Paese. Nella legge di stabilità, nonostante qualche segnale per sbloccare le infrastrutture, le risorse destinate al Mezzogiorno sono ancora una volta insufficienti. Ma soprattutto manca un provvedimento importante come il credito d'imposta che lo stesso Presidente del Consiglio aveva annunciato in più occasioni per sostenere gli investimenti e la nuova occupazione soprattutto di donne e giovani. Così come sarebbe importante prolungare nella legge di stabilità l'attuale decontribuzione per chi assume nel Sud. Ecco perchè ci aspettiamo subito la presentazione da parte del Governo dell'annunciato Masterplan per il Sud per avviare un confronto serio e costruttivo tra le parti sociali e le Regioni, dando, così, forza ed efficacia alla sua realizzazione. Noi come sindacato siamo pronti a fare la nostra parte per sostenere un piano di rilancio in sinergia con il Governo centrale e le istituzioni locali, accelerando con provvedimenti straordinari l'utilizzo dei fondi strutturali europei che rimane uno dei punti dirimenti ed irrisolti della questione meridionale".Ufficio Stampa Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.