Ilva. Bentivogli (Fim), 2 o 3 anni di incidenti e' cosa inaccettabile

Riccione, 17 novembre 2015. "E' inaccettabile". Cosi' il segretario generale della Fim-Cisl, Marco Bentivogli, giudica quanto avvenuto oggi all'Ilva: un operaio di 47 anni della ditta d'appalto Pitrelli e' morto nel reparto agglomerato. "Sono due, tre anni che l'Ilva e' troppo frequentemente sede di incidenti mortali. Non dovremmo piu' chiamarli incidenti - afferma Bentivogli, intervistato a margine della conferenza organizzativa della Cisl a Riccione - bisogna recuperare una gestione efficace che parta dalla prevenzione dell'insicurezza che c'e' e dalla manutenzione degli impianti". "Evidentemente - aggiunge Bentivogli - sono state fatte delle sottovalutazioni che bisogna recuperare, perche' Taranto e' un impianto grande e importante che necessita di definire procedure di sicurezza molto capillari". Per il leader dei metalmeccanici della Cisl, e' un "bruttissimo segnale" che l'incidente sia avvenuto proprio durante l'incontro a Taranto dei sindacati europei IndustriAll sulla siderurgia".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.