Terziario. Furlan: lo sciopero è un segnale di disagio della categoria. Riaprire subito la trattativa per un contratto dignitoso

"Oggi siamo in piazza accanto alle lavoratrici ed ai lavoratori del terziario, della grande distribuzione e dei servizi in sciopero per riaffermare il valore, la dignità ed il ruolo centrale del contratto". Lo sottolinea la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan commentando lo sciopero di oggi dei 500 mila addetti del terziario. "Sosteniamo con forza e convinzione la Fisascat Cisl che unitariamente insieme alle altre categorie sta difendendo il diritto ad un contratto di lavoro dignitoso per tante lavoratrici e lavoratori. Oggi la loro protesta chiara e forte è il segnale inequivocabile del disagio e della legittima rabbia che sta vivendo questo settore. E' più che sacrosanto rinnovare il contratto di lavoro scaduto ormai da due anni per questi lavoratori che hanno pagato peraltro un prezzo salatissimo negli anni più bui della crisi. Sono donne e uomini che fanno un lavoro faticoso e molto importante, spesso sette giorni su sette, che meritano davvero più rispetto e considerazione dai loro datori di lavoro. La competività delle imprese non si raggiunge tagliando diritti consolidati, tutele contrattuali e salario ai lavoratori, ma ricercando punti di mediazione che possano dare risposte alle esigenze organizzative del lavoro, alla crescita di produttività, come si è fatto con successo nel nuovo contratto nazionale di lavoro siglato con l’associazione datoriale Confcommercio. Ecco perchè ci aspettiamo dopo l o sciopero di oggi un segnale di responsabilità da parte di Federdistribuzione, le associazioni datoriali della distribuzione cooperativa e Confesercenti. Bisogna riprendere subito la trattativa e trovare la giusta mediazione per chiudere il contratto nazionale anche in questo settore così fondamentale per la ripresa dei consumi e l'economia complessiva del paese"

Modalità di svolgimento della manifestazione: Il corteo, parte dalle ore 10,30 da Corso Venezia, percorrerà Piazza San Babila, Corso Matteotti, Piazza Meda, Via Catena, Via Case Rotte e termina in Piazza della Scala, dove si alterneranno gli interventi dei delegati delle aziende del settore e dei segretari generali delle tre federazioni di categoria Maria Grazia Gabrielli, Pierangelo Raineri e Brunetto Boco. All’iniziativa partecipano i Segretari confederali Cgil Cisl Uil Susanna Camusso, Gigi Petteni e Carmelo Barbagallo.

Video interviste di Petteni (Cisl) e Raineri (Fisascat-Cisl) da Milano

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.