Al via la Campagna tesseramento Cisl. "Vogliamo un rapporto nuovo e diretto con i giovani"

febbraio 2016 - Sono nove delegati sindacali di nove comparti e regioni diverse i “testimonial” della Campagna tesseramento 2016 della Cisl lanciata in questi giorni dalla Confederazione di via Po in tutta Italia rivolta ai lavoratori, ai pensionati, ai giovani, alle donne ed agli immigrati. “Quest’anno abbiamo ritenuto importante dare continuità a quella che è stata la scelta della Conferenza organizzativa tenuta dalla Cisl lo scorso novembre a Riccione e cioè mettere in evidenza il lavoro che quotidianamente i nostri delegati svolgono sul territorio, nelle aziende e nei tanti servizi che la Cisl offre ai propri iscritti ed a tutti i cittadini. Questo è il modo migliore di fare proselitismo in un rapporto nuovo e diretto tra il sindacato e la propria base”. Così la Segretaria Organizzativa della Cisl, Giovanna Ventura, ha lanciato ai microfoni di LaborTv, la web Tv della Cisl, la campagna del tesseramento Cisl per l’anno 2016. “Nella realizzazione della campagna sono stati coinvolti i delegati di base che con le loro storie sono i protagonisti dei nostri manifesti e video che diffonderemo oltre che con gli strumenti tradizionali di comunicazione, anche sui social network, come Facebook, Twitter, You Tube, Instagram e le nuove piattaforme. Il nostro obiettivo è raggiungere e coinvolgere soprattutto i giovani nelle attività del sindacato, tutelando le nuove figure professionali presenti oggi nel mercato del lavoro. I nostri delegati sono pronti e disponibili a supportare i bisogni dei nostri associati e di coloro che vogliono iscriversi al sindacato, a contrattare sul territorio ed all’interno delle aziende le migliori condizioni possibili sul piano dei diritti, dei salari, della parità di genere, della conciliazione tra famiglia e lavoro, del nuovo welfare aziendale. Ma i delegati sono soprattutto amiche ed amici delle nostre associate e dei nostri associati perché anche questo viene chiesto al sindacato di essere uno strumento di aggregazione in una società sempre più rarefatta e spesso terreno di emarginazione sociale. Tale peculiarità vale anche per i nostri servizi che sono a disposizione di tutti i cittadini per la difesa e l'estensione dei diritti, le vertenze di lavoro, le questioni fiscali, pensionistiche ed assistenziali, la tutela degli infortuni, delle malattie professionali e del mobbing”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.