Sciopero metalmeccanici. Federmeccanica esca subito dall'immobilismo e riapra un negoziato vero

b_180_160_16777215_00_images_primo_piano_INDUSTRIA.jpg9 giugno 2016. "Oggi siamo con i lavoratori metalmeccanici e della FIM Cisl". E' quanto scrive Annamaria Furlan in un tweet. "E' un dovere delle imprese rinnovare il contratto. Occorre sostenere i salari dei lavoratori ed i consumi", ha aggiunto la Furlan. "Per questo speriamo che Federmeccanica apra nei prossimi giorni alle ragioni del dialogo ed alle richieste legittime del sindacato, dimostrando il necessario spirito di responsabilita' e mettendo al centro la dignita' del lavoro, la produttività, la qualita' di cio' che si produce, in un quadro di partecipazione e di protagonismo dei lavoratori. Questa e' oggi la scommessa"prosegue la Segretaria Generale della Cisl commentato lo sciopero di 8 ore dei metalmeccanici che vede una partecipazione altissima di lavoratori, cifre che vanno ben oltre le previsioni fatte da Federmeccanica, come commenta il leader della Fim Marco Bentivogli, alla testa della manifestazione dei metalmeccanici lombardi che sta attraversando le strade di Milano.
"Oggi sono iniziate le tre giornate di sciopero di 8 ore dei metalmeccanici. -dichiara Bentivogli- Si sono fermati i lavoratori di Lombardia, Piemonte, Veneto, Val d'Aosta, Abruzzo e Molise. Adesioni altissime in tutti i siti con una media dell'80% e picchi del 100% . Una mobilitazione necessaria per protestare contro la rigidità di Federmeccanica e Assistal che, fin dall'inizio, non hanno voluto fare un vero negoziato. Su questa trattativa si concentrano infatti le aspettative e le pregiudiziali della parte più chiusa di Confindustria.  Su questa trattativa si concentrano infatti le aspettative e le pregiudiziali della parte più chiusa di Confindustria. È il simbolo di due modelli di Paese: da una parte chi vuole che siano sempre meno quelli che contano, dall'altra chi - come noi - pensa che la solidarietà e l'innovazione siano le leve su cui  rifondare le relazioni industriali.Si vogliono piegare i metalmeccanici, ma hanno sbagliato i conti. Federmeccanica esca subito dall'immobilismo e riapra un negoziato vero. Per 7 mesi siamo stati buoni, ora basta!"

Leggi anche:

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.