Pensioni. Cisl: "A settembre verifica su soluzioni e risorse necessarie"

Roma, 23 agosto 2016. "Il confronto tra Governo e Sindacato ha dato un contributo positivo per individuare le soluzioni necessarie ad alleggerire la pressione che le manovre economiche degli ultimi otto anni hanno esercitato su pensionati e pensionandi". E' quanto sottolinea il segretario confederale della Cisl Maurizio Petriccioli, responsabile del Dipartimento previdenza e fisco. "Con la ripresa del confronto, a settembre, anche sulle materie delle politiche attive e del lavoro , sarà possibile verificare la quantità di risorse necessarie e ricercarne la disponibilità per la quale abbiamo già da fine luglio impegnato il Governo. Attendiamo pertanto la ripresa dei lavori per potere fare valutazioni serie e di merito avendo come obiettivo il miglioramento della condizione dei lavoratori e dei pensionati".

E la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan ieri dalle pagine de "La Repubblica" ha auspicato che dopo il dibattito ferragostano sulle cifre, riemerga "la serieta' delle parti" su temi che rappresentano un volano per l'economia. "Non si possono tenere ancora bloccati i contratti o inchiodati al posto di lavoro nonni e nonne con i trentenni a casa" ha detto ricordando che "le misure sociali aiutano l'economia. Servono risorse su contratti e previdenza ed il sindacato è in attesa di conoscerne a settembre l'entità per gli interventi in cantiere e definire così le misure da inserire nella legge di Stabilità". 

Le trattative si concluderanno il 12 settembre con l’incontro che sarà incentrato solo su pensionandi e pensionati e quindi si focalizzerà sull’Ape e sulle altre modalità di uscita anticipata. Un calendario fitto, che decreterà un cambiamento radicale del sistema pensionistico italiano e forse uno sblocco del mercato del lavoro in Italia. 

Cronistoria:

Argomenti collegati:Lavoro. Incontro Governo - sindacati. Cisl: "Tavolo complesso ma servono risposte concrete"

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.