Pensioni. Il 12 settembre incontro decisivo

7 Settembre 2016 - "Insieme ed ormai siamo alla dirittura di arrivo , stiamo cercando - di creare un sistema previdenziale che risponda di piu' ai bisogni non di coloro che devono solo andare in pensione ma di tre generazioni: i giovani, quelli che come me non sono piu' giovani ma sono ancora lontani dall'andare in pensione e gli anziani del nostro paese". Lo ha dichiarato la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, ospite a Catania insieme al Ministro del Lavoro Giuliano Poletti alla tavola rotonda: svoltasi nell'ambito della Festa nazionale delll'Unità, facendo riferimento al confronto Governo- sindacati in corso in questi mesi sui temi del lavoro e sui temi previdenziali e ripreso il 6 settembre sui temi del lavoro.
Decisivo per la conclusione delle trattative Governo - sindacati sui temi previdenziali sarà l'incontro del 12 settembre prossimo. incentrato solo su pensionandi e pensionati, che quindi si focalizzerà sull’Ape e sulle altre modalità di uscita anticipata.
"Serve un patto generazionale tra giovani e anziani e non facili slogan. C'e' troppa pretestuosita' quando si parla del sindacato che non guarda ai giovani. Noi parliamo di cose concrete e ci cimentiamo sulle cose concrete. Basta pensare a quello che stiamo proponendo per il tema delle ricongiunzioni dei contributi che interessa molto i giovani e i nostri figli". Lo ha detto la segretaria della Cisl Annamaria Furlan, ospite della Festa dell'Unita', a Catania . "Oggi la ricongiunzione e' talmente onerosa - ha continuato - che spesso i giovani ci rinunciano. Perche' non farlo gratuitamente, permettendo anche il riscatto della laurea e riconoscendo gli anni di studio come anni di lavoro? Occorre poi tornare ad una flessibilita' sull'eta' pensionabile in modo da creare lavoro per i giovani".

Sull'impegno del Governo ribadito dal premier Renzi nei giorni scorsi ad assumere nella legge di stabilità dei provvedimenti per cambiare la legge Fornero, introducendo la necessaria flessibilità in uscita e sostenere i redditi dei pensionati così bisognosi di aiuto" si è espresso il Segretario confederale Cisl, Maurizio Petriccioli: "Certamente apprezzabile - ha detto ricordando che si tratta di "alcuni degli interventi che la Cisl e tutto il sindacato chiedono da tempo anche per risollevare la domanda e stimolare i consumi. Per questo - ha concluso - e' in corso un confronto tra i sindacati ed il Governo che ci auguriamo possa concludersi nelle prossime giornate trovando le opportune soluzioni alle ricongiunzioni onerose, ai lavori usuranti, ai precoci, alle pensioni in essere ed alla vertenza esodati, con una condivisione di obiettivi e con le opportune risorse tali da garantire una manovra economica equa a favore dei più deboli".

 

Cronistoria:

Argomenti collegati: Lavoro. Incontro Governo - sindacati. Cisl: "Tavolo complesso ma servono risposte concrete"

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.